La pigra BeBBa

Oggi ho accompagnato la mia amica a fare il monitoraggio… non potete capire che cosa emozionante… sentire il suo cuoricino battere forte sembrava un treno!

Ad un certo punto stanca si stava per addormentare è pigra ha detto la dottoressa, certo è come sua zia mangia dorme e sta al calduccio…

Piccola pacioccona ti stiamo tutti aspettando vedi di uscire il 10 gennaio così sarai una piccola meeeeee per la felicità della tua mamma…

Grazie amica perché venire con te mi ha fatto capire tante cose, vederti su quel lettino emozionata impaurita eri così bella con il tuo pancione, amica di serate feste nottate, ci siamo raccontate segreti e asciugate lacrime a vicenda, non so ma oggi ti ho vista con occhi diversi ho visto non solo la mia amica, ma la splendida mamma che diventerai.. 

Io ci sono e ci sarò sempre a buon rendere ovvio quando tocchera’ a me ricordati che ti ho sopportata in tutte le fasi della gravidanza.

Bella piccola Bebba ti stiamo aspettando!

Annunci

La legge della gatta morta

Vi posso dire una cosa? Ormai il Natale è finito quindi basta finti buonismi… lo sapete cosa odio anzi veramente detesto e schifo? LE GATTE MORTE!!!

Quella categoria di donne, ragazze che sono veramente schifose in modo assurdo!!!! Sono delle poveracce che incapaci di avere un qualsiasi tipo di rapporto sano con un uomo, perché non hanno argomenti ne personalità, si insinuano come serpi nei rapporti altrui!!!!

Non guardano in faccia niente e nessuno a loro non importa che tu stia facendo progetti, una famiglia, stai creando una tua stabilità, no !!! Loro devono venire lì e mettere in discussione il tuo equilibrio….

I rapporti a due non sono ma facili è un lavoro continuo stare insieme, levando la passione la curiosità dell iniZio poi se la storia decide di evolversi beh è li che inizia la vera sfida… 

È facile mostrare il culo, ridere alle stupide battute e ascoltare con interesse cose di cui non te ne frega nulla,soprattutto quando la quotidianità e  i problemi che una coppia affronta possono portarti ad avere attriti o tensioni…

Cosa pensate di essere speciali?!? No ve lo dico io cosa siete… delle poveracce invidiose che e complessate che non riuscite a farvi una vita vostra e vi proiettate in quella degli altri?!? Se vi viene mostrato interesse è perché la distrazione è un metodo di fuga… ci sono uomini che lasciano solo farsi “corteggiare” perché ogni tanto fa piacere a tutti sapere di essere ancora “appetibili” oppure dei minchioni che ci cascano con tutte le scarpe e li devi sperare di non essere mai scoperto sennò è la fine…

Comunque arriverà un giorno che qualche sfigato si impegnerà ad avere una storia insieme a voi e li pregate di non incontrare sulla vostra strada una “gatta morta” perché a quel punto sarete ripagate con la stessa moneta… Non basta un bel visino o un bel culo, la bellezza è una cosa effimera con il tempo svanisce tutti molliamo, è la tua personalità che vale, il tuo carattere i tuoi valori…

Per carità ora ne avrete di spasimanti ma quando si tratterà di fare sul serio sappiate che non sarete mai voi la scelta!!!!

I miei nonni e l’amore

Oggi sono stata dai miei nonni e come sempre mi sono fatta coccolare un po’…

Li guardavo e pensavo…come fanno a sopportarsi da quasi 60 anni, ragazzi è una vita… poi mio nonno con la vecchia è diventato un borbottone unico, le da il tormento a quella povera donna che lo asseconda in tutto.Per carità mia nonna è di una sbadataggine unica mettici l età mettici la pentola di fagioli di mio nonno poverina ha tutte le attenuanti del caso.

Io vedo loro e spero un giorno di avere le stesse cose…ne hanno passate tante insieme, sacrifici, letti di ospedali, lacrime di gioia e di dolore ma hanno affrontato sempre tutto insieme mano per mano…

Oggi mia nonna ha passato la giornata a finire di cucinare le cose per la cena di domani era visibilmente stanca, si alza alle 5.30 tutte le mattine, mio nonno la vede sdraiarsi sul divano per riposarsi un po’ e con il suo viso imbronciato va fuori e le ritira i panni, io mi offro di andare e lui mi fa…” no no lascia vado io che so io come tua nonna li vuole sai poi chi se la sente..” 

Per quanto passino il tempo a litigare e discutere su ogni cosa mio nonno tutti i giorni prende una rosa dal giardino e la porta a mia nonna ” da mettere sulla madonnina” dice, ma questo gesto quotidiano che lui fa e’ per ringraziarla dell’amore con il quale si prende cura di lui…

Spero che da qualche parte esista ancora questo amore, che non sia una cosa impossibile perché non è colpa del tempo o della società sono le persone e i loro sentimenti che fanno si che esista…

Grazie nonni che mi avete dimostrato che le favole esistono anche nella realtà.

Come un gatto può cambiarti la vita

Sarò diventata anche una zitella acida gattara, ma porca miseria quanto lo amo quella palla di pelo…

Non so come faccia, ma riconosce la mia macchina quando torno a casa si mette a pancia all’aria aspettando le coccole, mi segue mentre stanca arrivo in bagno e mi riempio la vasca aspettando che io esca per stare con me…

Riesce a capire se sono giù e si mette con il suo musetto sul mio petto facendo le fusa, a volte sembra che mi parli… sono matta ma come si fa a non amare un essere così tenero che ti smonta l’albero di Natale con la stessa velocità con cui divora le sue caramelline mozzicando i rami e guardandoti con quegli occhioni teneri, grandi…


Io ti adoro piccola palla di peluche, averti preso è stata una delle poche anzi pochissime decisioni giuste fatte nella mia vita… tu non sai quanto mi rendi felice.

Grazie Bartolomeo.

Ci sono amici che non perdi mai

Non so se anche a voi capita che vi succedano cose strane…

Arriva il Natale e non so perché ma a me mette sempre un po’ di malinconia, pensi a quando eri bambino quello sì che era NATALE!!!

Sei nel letto mille pensieri un po’ di tristezza, accendo la TV per sovrastare quei pensieri che fanno rumore…troppo…c’è live una canzone di Vasco non una qualunque GLI ANGELI…la canzone che ascoltavo sempre con il mio amico, la canzone che parlando per assurdo avremmo voluto al nostro funerale… noi 20enni che pensieri lontani… non per lui fu la canzone con il quale lo salutammo.

Non si può andare via il giorno del tuo 20simo compleanno cazzo!!! Tra il dolore e la rabbia feci finta che era partito per un viaggio e negli anni l’ ho rivisto in tanti volti per la strada, nelle parole i ricordi, anche se fisicamente non c’è più ogni volta che sale un po’ di malinconia lo ritrovo sempre, come ora in una canzone forse per dirmi io ci sono sempre amica…

È che mi è mancato litigare con te e cercare di strapparti un sorriso da quel volto sempre incazzato con il mondo…sai se puoi cerca di farlo tu con me…aiutami a ritrovare un po’ dell Alessandra di 16 anni fa… a volte mi manca.

Notte amico mio.

Finalmente torni a casa…

E dopo 10h di lavoro arrivi a casa, trovo quei poveri cristiani dei miei genitori che mi aspettano per cenare e non importa che orario sia perché non ci vediamo mai almeno a cena stiamo insieme…mia madre che ha tanti pregi ma non quello di saper cucinare che preferiresti il digiuno piuttosto, ma alla fine le fai i complimenti perché nonostante faccia veramente schifo si è messa li a cucinare per me…

E quel ciccione di mio padre che è perennemente raffreddato e non riesce a distinguere una fetta di lasagna da un pezzo di polistirolo, ma mangia come se avesse tutte le papille gustative attive…

Certo che quando sono ritornata a casa qualche anno fa mi jsono detta “ok ale ti riprendi e poi trovi un altra casa, sarà una situazione provvisoria” 

Hhahahahaaahhah poverini non solo non me ne sono più andata, rompo pure le palle quando sto a casa.

Non vi ringrazio mai per tutto quello che fate per me, le cure le attenzioni,il sostegno e soprattutto la pazienza che avete…in più oltre a non essermene andata ho portato anche Bartolomeo il mio gatto.

Forse non sarà molto quello che faccio per voi probabilmente non riuscirò mai a ridarvi indietro tutto quello che voi date a me, volevo solo dirvi che vi amo!!!

Osso o non osso questo è il dilemma…

Leggevo un articolo dove dei scienziati britannici hanno elaborato una tesi per la quale l’ uomo avesse un osso nel pene detto baculum che serviva per la competizione riproduttiva.In alcune specie animali è ancora presente e permette di avere erezioni più lunghe e soddisfare più femmine ed evitare che altri maschi abbiamo rapporti con loro.

Gli scienziati in questione dicono che gli uomini attraverso la monogamia possono avere rapporti sessuali più brevi ma più frequenti e quindi l’utilizzo di questo osso è diventato inutile.
Quindi ricapitolando se l’uomo fosse stato poligamo avrebbe mantenuto il baculum, ma ci sono culture dove la poligamia esiste ancora, quindi perché loro non lo hanno?

Mi sa che questa tesi ha delle falle perché l’ uomo non è mai stato monogamo in più il pene è l’ organo con cui ragiona il più delle volte quindi è impossibile…

Certo una cosa buona questo baculum l’avrebbe avuta e cioè quella di rendere felici le femmine e invece niente…altro che viagra, un osso ti può cambiare la vita, ma non nella nostra specie…

Quindi cari scienziati visto che avete fatto questa fantastica scoperta magari per la gioia di noi donne potreste trovare il modo di far riavere questo osso magico all’uomo?!?